Per un mondo pulito, la tecnologia al servizio della natura

       

 

Cassero isolante per muri in cemento armato

Costruire sostenibile in Classe A piccoli e grandi edifici

 
 
  • Qualità: Elevate performance della struttura assicurate nel tempo
  • Facile: Non serve manodopera specializzata
  • Pratico: Non necessita di grandi attrezzature o strumenti particolari
  • Semplice: L'esecuzione degli impianti è facilitata e non richiede assistenza
  • Veloce: Un mq di muro finito (getto-ferri-controtelai) richiede circa 30' di tempo
  • Sicuro: E' sicuro e non usurante. Ogni blocco pesa solo 3 Kg.
  • Economico: Nessun sistema assicura prestazioni termiche, acustiche e di resistenza sismica a questi costi.
Il costruire soddisfando le esigenze di benessere, salubrità e risparmio energetico, è diventato per noi stimolo alla ricerca di soluzioni innovative. Con le nuove normative antisismiche, acustiche e per la Certificazione Energetica degli edifici anche in Italia, il blocco in EPS (polistirene espanso) diventa indispensabile per ottenere dei risultati performanti.

Costruire con i blocchi in EPS, è il sistema costruttivo per l'edilizia sostenibile; si pensi che l'EPS è composto dal 2% di materiale e 98% di aria. Considerato il costo energetico da cui dipende la sostenibilità, risulta vincente su altri sistemi.

“......la più grande invenzione dopo il mattone”

Il blocco in cassero è un innovativo sistema costruttivo per realizzare pareti in c.a. in grado di integrare in un'unica soluzione le capacità di resistenza meccanica del calcestruzzo con le capacità di isolamento termico del polistirene. Il sistema si basa su casseri che mutuamente e velocemente collegati tra loro compongono una struttura atta a ricevere il getto di calcestruzzo e, a maturazione di questo, a garantire un elevato isolamento energetico.

Questa capacità è legata alla presenza di polistirene sulle superfici interna ed esterna della parete. Infatti utilizzando questo sistema siamo in grado di assicurare valori di trasmittanza U anche di 0,15 [W/mqK] in modo da allinearsi alle severe richieste della nuova normativa di settore nata in seguito all’adozione del protocollo di Kyoto (Febbraio 2005).

L’elemento è un cassero costituito da due pannelli in polistirene espanso (EPS) affacciati tra loro e collegati da distanziatori in modo tale da creare una intercapedine (un vuoto tra le superfici). I distanziatori in polipropilene (PP) sono appositamente progettati e testati per resistere al getto di calcestruzzo e sono posizionati a passo costante per evitare l’eccessiva compressione e deformazione dei pannelli in polistirene. I distanziatori presentano apposite sedi per posizionare l’armatura orizzontale su cui legare quella verticale come richiesto dal progetto strutturale dell’edificio. La sommità dei pannelli presenta dei pioli (tasselli) per facilitare e guidare l’incastro tra i vari pannelli: la particolare trama garantisce dall’eventuale fuoruscita attraverso i giunti di collegamento di malta cementizia durante il getto. Si ottiene in questo modo un elemento leggero, comodo da movimentare e posizionare in cantiere.


I blocchi sono disponibili in diverse dimensioni e forme. Hanno un’altezza standard di 40 cm, la lunghezza è di 120 cm e spessori del lato esterno diversi (6,4 – 9,4 – 12,4 – 18,4 cm)